fbpx Skip to content

Investimenti: alzare lo sguardo oltre il breve termine

Pil fermo negli ultimi 20 anni: unici in Europa! Produttività in calo da decenni, investimenti a rallentatore…. e spesso si dà la colpa agli altri. Ma un sistema produttivo che si auto assolve e aspetta che altri gli diano una spinta non va da nessuna parte, specie nella frenetica realtà della Globalizzazione.

Il Governatore Visco indica la giusta strategia

Prendiamo ispirazione dalle parole del Governatore Visco:

Per superare in modo stabile e duraturo le secche di un’economia stagnante come quella italiana servono riforme in grado di innalzarne il potenziale di crescita. E serve un rilancio degli investimenti, pubblici e privati, per ammodernare un sistema produttivo in ritardo all’appuntamento con la rivoluzione tecnologica.”

Recentemente abbiamo scritto che nel 2020 ci saranno 19 miliardi di euro di risorse europee da spendere per le imprese italiane: nel settennato 2014-2020 l’Italia ha speso solo il 70% delle risorse all’anno e per il 2020 si è accumulato un tesoretto per le imprese! – leggi Articolo

Miliardi già stanziati, pronti e destinati ad incentivare gli investimenti aziendali: internazionalizzazione, digitalizzazione, sicurezza, assunzioni, formazione, innovazione, efficientamento energetico ecc.; tutti fattori strategici per ogni impresa.

La malattia della bassa crescita, che ha invertito per il nostro paese il processo di convergenza verso i livelli di reddito dei maggiori paesi europei, data dalla metà degli anni Novanta. Le difficoltà create da una domanda aggregata spesso insufficiente, spiega, si sono inserite su un potenziale di sviluppo divenuto molto modesto per via della mancanza di un quadro politico e giuridico, di un sistema di valori, di una mobilità sociale, di un genere d’istruzione, di una disponibilità di infrastrutture tali da favorire lo sviluppo economico moderno”.

La Finanza Agevolata può fare la sua parte

Se l’impresa “alza lo sguardo oltre il breve termine” programmando i propri investimenti sicuramente troverà un concreto aiuto dalla Finanza Agevolata, che ha come finalità lo sviluppo del sistema produttivo nazionale per far fronte alle sfide della globalizzazione: denaro pubblico, europeo, che incentivi gli investimenti per la crescita nazionale. Nessun imprenditore che ami la propria azienda si deve fermare di fronte a mere difficoltà amministrative, vere o presunte; deve provarci e ottenere come fanno la gran parte delle imprese europee. E’ suo dovere informarsi ed è dovere dei suoi consulenti assisterlo nell’intercettare queste risorse.

Se continuiamo ad aspettare gli altri nei prossimi 30 anni l’Italia potrebbe avere una riduzione del Pil compresa fra il 7% e l’8%. “È molto importante che le imprese aggiornino le loro tecnologie per essere più competitive, e per colmare il ritardo digitale”, e naturalmente il settore pubblico e il sistema del credito dovranno fare la loro parte! Ma sarebbe assurdo leggere il 31/12/2020 che le imprese non hanno utilizzato le risorse messe a disposizione dall’Europa …. Perché non chieste o non conosciute!

Desiderate saperne di più sulle risorse della Finanza Agevolata per il 2020? Contattateci per una consulenza gratuita e scopriamo insieme le opportunità più adatte alla vostra impresa!

Lascia un commento