Contributo alle imprese per l’internazionalizzazione 2019

La Regione Toscana ha emanato il bando per agevolare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati all’internazionalizzazione in Paesi esterni all’Unione Europea.

Micro, piccole e medie imprese (MPMI) del settore manifatturiero e turistico o liberi professionisti devono presentare un progetto di internazionalizzazione rivolta a Paesi esterni all’Unione Europea. Serve una relazione tecnica che descriva le varie fasi, compresa quella inerente al risultato finale da conseguire. Il costo totale del progetto presentato deve essere compreso tra i valori sotto riportati:

  • MICRO IMPRESA: minimo €10.000,00 – massimo €150.000,00;
  • PICCOLA IMPRESA: minimo €12.500,00 – massimo €150.000,00;
  • MEDIA IMPRESA: minimo €20.000,00 – massimo €150.000,00.
Contributo Internazionalizzazione
Contributo Internazionalizzazione

Spese ammissibili

Sono considerate ammissibili se rientrano nella sezione C del Catalogo dei servizi qualificati C1 – C2 – C3 – C4 – C5. Il contributo è emesso in conto capitale a fondo perduto o anche in voucher nella misura sotto riportata (intensità dell’aiuto – massimali di spesa):

  • C1 – Partecipazione a fiere e saloni internazionali(1): Micro 50% €30.000,00 – Piccole 50% €40.000,00 – Medie 40% €40.000,00;
  • C2 – Promozione di prodotti e servizi su mercati internazionali mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero: Micro 50% €80.000,00 – Piccole 50% €100.000,00 – Medie 40% €120.000,00;
  • C3 – Servizi Promozionali: Micro 50% €20.000,00 – Piccole 50% €30.000,00 – Medie 40% €40.000,00;
  • C4 – Supporto specialistico all’internazionalizzazione: Micro 50% €20.000,00 – Piccole 40% €30.000,00 – Medie 30% €40.000,00;
  • C5 – Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati: Micro 50% €20.000,00 – Piccole 40% €30.000,00 – Medie 30% €40.000,00.

Nel caso di partecipazione a fiere e saloni internazionali è ammessa anche la partecipazione a fiere e saloni nell’ambito dell’UE, purché di rilevanza internazionale. A tal fine:

  • Eventi che hanno sede in Italia di rilevanza internazionale (cfr. Allegato 16 del Bando);
  • Eventi esteri all’interno dell’UE: al fine di stabilire il carattere internazionale si farà riferimento alla percentuale di visitatori esteri (almeno 15% del totale).

Il contributo sarà disponibile a partire dal 18/12/2019 e fino ad esaurimento fondi, contattaci per maggiori informazioni.

Lascia un commento