Bonus pubblicità 2020: quando fare pubblicità diventa opportunità

C’è tempo fino al 31 marzo per accedere al “Bonus pubblicità 2020”. Tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie potranno ottenere il credito di imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali, utilizzabile unicamente in compensazione. L’investimento in pubblicità del nuovo anno dovrà superare almeno l’1% dell’investimento effettuato l’anno precedente. Fa parte del bando la pubblicità su stampa quotidiana e periodica, anche online, emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche e digitali registrati presso il Tribunale, ovvero presso il ROC, e dotati del Direttore responsabile.

Sulla pubblicità in più rispetto all’anno precedente i soggetti che faranno domanda avranno il bonus in termini di credito sulle imposte. Ovviamente dovrà essere tutto documentato e pianificato. Ed ecco che Idea Service può essere la soluzione  più adatta per trasformare questa opportunità in realtà.

C’è tempo fino a marzo per programmare l’anno e presentare la domanda, per poi ottenere l’agevolazione l’anno successivo a seguito della dichiarazione. È dunque necessario avviare subito la raccolta della documentazione relativa agli investimenti pubblicitari e pianificare con uno specialista la presentazione della domanda.

Lascia un commento