fbpx Skip to content

Bando Marchi+: rifinanziate le agevolazioni

Con il decreto del 18 ottobre 2019 il MISE ha previsto una dotazione finanziaria di €3,5 milioni per la riapertura del Bando Marchi+. Entro la fine di novembre 2019 sarà pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale, l’avviso di riapertura contenente modalità e tempi di presentazione delle domande.

Dal decreto di programmazione emerge che il termine di presentazione delle domande non sarà inferiore ai 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso medesimo. Inoltre, il decreto anticipa che sono state apportate alcune modifiche per rendere le misure di sostegno maggiormente rispondenti alle esigenze delle PMI e tali da poter essere destinatarie anche di eventuali risorse provenienti dall’Unione Europea.

Nell’attesa di sapere quali saranno i contenuti nel nuovo bando, ripercorriamo i requisiti previsti dall’incentivo nella precedente edizione.

Cosa finanzia

Si chiama Marchi+ il bando di contributo attraverso il quale il MISE e Unioncamere intendono supportare le MPMI nella tutela dei marchi all’estero attraverso due misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese:

  • Misura A: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;
  • Misura B: Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Beneficiari del contributo

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, siano Micro, Piccola o Media Imprese e abbiano sede legale e operativa in Italia. Le MPMI devono essere inoltre essere titolari del marchio oggetto della domanda di agevolazione e aver ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione del marchio stesso sul Bollettino dell’EUIPO per la misura A o sul registro internazionale dell’OMPI (Romarin) per la Misura B, oltre ad aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito.

bando marchi+

Spese ammissibili

MISURA A – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO

Possono richiedere l’agevolazione le imprese che alla data di presentazione della domanda di agevolazione abbiano effettuato il deposito domanda di registrazione presso EUIPO di un marchio e pagamento delle tasse di deposito.

In relazione al deposito di tali domande di marchio la PMI può richiedere un’agevolazione per le spese sostenute per:

  1. progettazione del marchio;
  2. assistenza per il deposito;
  3. ricerche di anteriorità;
  4. assistenza legale per azioni di tutela del marchio;
  5. tasse di deposito presso EUIPO.

MISURA B – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI

Possono richiedere l’agevolazione le PMI che alla data di presentazione della domanda di agevolazione abbiano effettuato almeno una delle seguenti attività:

  • deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione Europea registrato presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
  • deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
  • deposito domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e pagamento delle tasse di deposito.

L’impresa può richiedere un’agevolazione per le spese sostenute per:

  1. progettazione del nuovo marchio nazionale/EUIPO;
  2. assistenza per il deposito;
  3. ricerche di anteriorità;
  4. assistenza legale per azioni di tutela del marchio;
  5. tasse sostenute presso UIBM o EUIPO e presso OMPI per la registrazione internazionale.

Agevolazioni previste

L’agevolazione in regime “de minimis” è concessa fino all’80% (90% per USA o CINA) delle spese ammissibili sostenute e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio. Per ogni domanda di agevolazione le tasse di registrazione sono riconosciute fino all’80% del costo sostenuto (90% per USA e Cina) e concorrono al raggiungimento dell’importo massimo di agevolazione per marchio.

Importi massimi dell’agevolazione

Misura A – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO

L’importo massimo complessivo dell’agevolazione è pari a 6 mila euro per domanda relativa ad un marchio depositato presso l’EUIPO. L’agevolazione può essere concessa fino al valore massimo di 20 mila euro per impresa.

Misura B -Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI

Per le domande di registrazione internazionale depositate l’importo massimo dell’agevolazione è pari a:

  • 6 mila euro per ciascuna richiesta di agevolazione relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi un solo Paese;
  • 7 mila euro per ciascuna richiesta di agevolazione relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi due o più Paesi oppure per ciascuna richiesta relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi USA o Cina
  • 8 mila euro per ciascuna richiesta relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi USA e/o Cina e uno e più paesi

Come nel caso della misura A l’agevolazione può essere concessa fino al valore massimo di 20 mila euro per impresa.

Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B (qualora nella misura B non si indichi l’Unione Europea come Paese designato) nel rispetto degli importi massimi indicati per marchio e per impresa.

Contattaci per info sul contributo

Lascia un commento