FINANZA AGEVOLATA

 

LE BANCHE NON EROGANO CREDITO ALLE IMPRESE ... L'UNIONE EUROPEA SI !!!


 

Vieni a scoprire le incredibili opportunità che ci sono per realizzare i tuoi progetti imprenditoriali e  migliorare la tua produzione.

 


 - TASSO "0"   &  FONDO PERDUTO - 


Assistenza clienti
CHIUSURA UFFICI VACANZE ESTIVE
IDEA SERVICE SRL
Vi comunica che in concomitanza della chiusura delle compagnie con cui collaboriamo, i nostri uffici saranno chiusi il giorno LUNEDI 14 AGOSTO e dal giorno 21 al 25 AGOSTO
Gli uffici riapriranno il giorno 28 AGOSTO
CON L'OCCASIONE VI AUGURIAMO BUONE VACANZE
LO STAFF


0583 - 957263

News del 03/08/2012 - Obbligo Rc Professionale - Non per i Medici

 

Con un emendamento dell’ultimo momento, la Camera rinvia l’obbligatorietà al 2013: le maggiori compagnie non avrebbero ancora stipulato convenzioni con gli Ordini.

 

L'obbligo di assicurarsi per responsabilità civile slitta di un anno per i medici regolarmente iscritti all'Albo. La polizza rc professionale sarà obbligatoria per tutti i professionisti dal 13 agosto, tranne che per i medici!

 

E' il risultato di un emendamento presentato e approvato alla Camera dei Deputati. A decidere questo posticipo è stata, per il momento, la Camera, che ha recentemente convogliato il testo al Senato. E' stato aggiunto un nuovo emendamento dal D.D.L. di conversione del Decreto Legge che proroga i termini dell’intramoenia allargata (che proroga dal 31 ottobre al 31 dicembre 2012 la possibilità per i medici del Ssn di usare il proprio studio per svolgere prestazioni libero-professionali straordinarie), ossia il n. 89/2012 che contiene disposizioni in merito alle proroghe di termini in ambito sanitario.

 

In base all’introduzione di questo emendamento, s’è stabilito che le professioni sanitarie non dovranno rispettare i termini che invece rimangono in vigore per il resto del mondo professionale.

 

L'emendamento approvato dai deputati ha ottenuto altresì il nullaosta del Ministero della Salute. Inevitabilmente, la scelta della Camera, che si appresterà ad essere anche quella del Senato, provocherà non poche manifestazioni di malcontento tra le altre categorie professionali. Le ragioni delle polemiche sono da riscontrare nel fatto che da tempo gli ordini professionali stanno avanzando la richiesta di ottenere un periodo di transizione dell’obbligo di stipulare la polizza. Proposte, queste, che sono rimaste per lo più inascoltate.

 

A detta del presidente Maurizio Maggiorotti, "l'entrata in vigore della norma avrebbe messo fuori legge migliaia di medici. Abbiamo chiesto alle prime dieci società italiane del settore di fare una proposta di convenzione per i nostri 25 mila associati. La risposta è stata il silenzio: un fatto agghiacciante", ha sottolineato. Le compagnie, rende noto Amami, nonostante la normativa, si stanno rifiutando di assicurare decine di migliaia di medici, specialmente chirurghi: il rischio concreto era quindi che i medici, dal 13 agosto in poi, fossero costretti a rifiutare le richieste di cura o di intervento da parte dei pazienti.

 

Quindi per i medici, se non succede nulla di nuovo, se ne riparlerà ad agosto 2013.

 

 MA INTANTO, NOTIZIA DEL 3 AGOSTO, SLITTA PER TUTTI DI UN ANNO

 

 

Altre Notizie